Unsicolf un valido aiuto nella gestione del rapporto domestico

2015

Agevolazioni contributi assunzioni colf e badanti, nessuno sgravio contributivo

710)

Agevolazioni contributi assunzioni colf e badanti, nessuno sgravio contributivo

La recente Legge di Stabilità 2015  al fine di ridurre l’elevato tasso di disoccupazione, è andata ad introdurre sostanziali novità per ciò che concerne i rapporti di lavoro subordinato, che però, specifichiamo, non riguardano il settore del lavoro domestico. Il tutto perché per in questo tipo di rapporto lavorativo sono già previste aliquote previdenziali ridotte rispetto a quelle ordinarie. Nello specifico, chi vuole assumere una collaboratrice domestica sarà in ogni caso tenuto a pagare i contributi Inps previsti senza, quindi, poter usufruire dello sgravio contributivo. In tutti gli altri casi, i datori di lavoro hanno diritto a non pagare i contributi Inps (esclusi i premi contributivi Inail) per tutte le assunzioni a tempo indeterminato effettuate dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015. E’ da specificare però che l’incentivo prevede un massimale annuo pari a 8.060 euro per 36 mesi ed, inoltre, per poter usufruire del suddetto beneficio, i lavoratori assunti non devono aver avuto un contratto di lavoro a tempo indeterminato nei 6 mesi precedenti la data di assunzione.

Link utili

http://

Lascia un commmento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti altre news